Festival della Felicità nella provincia di Pesaro e Urbino


Si può essere felici? Pare proprio di si almeno nella provincia pesarese. Si sono dati un gran daffare per costruire un lungo percorso per tutti i gusti e le sensibilità. Una settimana dal 25 maggio al 3 giugno con un programma articolato e vediamo almeno come inizia:

Progettare e misurare il benessere ancora in tempo di crisi a Urbino alle 10.30

la chimica di tutti i giorni raccontata dai personaggi quotidiani a Urbino 11.30

La ricerca della felicità ore 14.30 con l’Ipsos

Qualità della vita e sviluppo sostenibile con la Commissione Europea ore 15

poi

La mafia, Palermo e il tentativo di costruire felicità in una situazione spesso disperata, presentazione del libro del giornalista Giuseppe Di Piazza .ore 17.30

La mafia, Palermo e il tentativo di costruire felicità in una situazione spesso disperata. Come essere felici quando tutto crolla?

Capite veramente un susseguirsi di emozioni e informazioni ma se penso ai 7 comuni che sono andati via recentemente, con un referendum plebiscitario, dalla Provincia per confluire nelle calde braccia della Romagna che dire? Forse la felicità chissà dove sta!

 

About these ads

3 pensieri su “Festival della Felicità nella provincia di Pesaro e Urbino

  1. Bello! Non sapevo di questo festival… Potrebbe perfino sembrare pretenzioso tendere alla felicità di questi tempi quando tutti puntano almeno alla
    sopravvivenza… Ma mi sa che sta qui la svolta, proprio nel pensare come ad un diritto quella felicità. E quando poi leggo storie come questa che ha creato un dibattito sul corriere http://www.corriere.it/ambiente/12_marzo_18/devis-pecoranera-risposta-commenti_99db91f4-710a-11e1-8a4c-5b31135cad1f.shtml penso che sì,essere felici è un diritto, ma anche un dovere. E si parte liberandoci dal superfluo e andando all’essenza delle cose. E di noi. E spero proprio che i temi del festival di Pesaro e Urbino siano questi!

I commenti sono chiusi.