Agricoltura sociale siciliana: Avola e Castelbuono.


In Sicilia l’agricoltura sociale è conosciuta e c’è un’efficiente struttura di coordinamento regionale  delle Rete delle Fattorie sociali http://www.fattoriesociali.com/  con circa 30 aziende/ccoperative che si occupano dell’argomento. Anche la Regione ha una sua sensibilità nel ruolo delle fattorie oltre la produzione diretta di alimenti. Infatti hanno predisposto autorizzazioni per considerare le fattorie didattiche come luoghi per sviluppare interventi preventivi contro l’obesità, magari facendo educazione alimentare e manipolazioni, in quanto il solo ascoltare può essere ininfluente dal punto di vista dell’apprendimento/cambiamento da parte dei ragazzi.

Ecco allora che segnalo un’iniziativa promossa da esperti in bioarchitettura e devo dire, come potete vedere anche nella pagina dei miei progetti che anch’io trovo ascolto in particolari settori dell’architettura che curano l’accessibilità, nuove modalità d’uso degli spazi, la progettazione del verde urbano, che per me è un luogo di relazione e di intercultura.

“L’appuntamento mensile ad Avola (SR) con la sostenibilità è quindi dedicato al tema dell’agricoltura in Città: esperienze di Orticoltura nel Vivere Moderno all’Ombra dei Palazzi e della Crisi Economica; terreni condivisi, tetti verdi, orti verticali e progetti come l’Orto-gioco per i più piccoli, sono esempi di un’agricoltura urbana, che guidano la nostra ricerca nella direzione di nuove soluzioni per la Città e la Casa all’insegna della sostenibilità.

“Perchè siamo dell’idea che il fenomeno globale di trasformare le proprie terrazze in campi coltivati, a cui stiamo assistendo anche nelle grandi città, non si possa liquidare come un fenomeno di costume… una moda, una tendenza o ancora peggio una necessità dettata dalla crisi economica…. “ questa la riflessione l’arch. Francesca Pedalino, direttore del dipartimento Ambiente dell’INBAR-Siracusa, curatrice dell’evento, in ambito di  Green Drinks, percorsi di bioarchitettura, per saperne di più e dove si tengono vai su http://www.greendrinks.org/–/SIRACUSA

Ricevo ora altro aggiornamento su un corso di 3 giorni , gratuito in primis per le imprese agrituristiche e didattiche, poi se non si arriva a 25 anche per le donne o altri beneficiari generici. L’organizza l’Assessorato agricoltura con le S.A.T. (penso sezioni agricole territoriali) e  si svolgerà presso la sala riunioni del “Palazzo Failla” sito in Via Garibaldi  n. 67 Castelbuono (PA), zona del Parco delle Madonie.
La frequenza al corso è riservata a 25 partecipanti e le domande di iscrizione dovranno pervenire entro l’8 Maggio 2012 Per informazioni si potranno contattare le SOAT sul territorio Castelbuono, Collesano e  Petralia Sottana.

About these ads