La città perfetta? Nell’ Honduras !


Una città dove regni la democrazia senza che il cittadino possa però votare perchè è amministrata da un’ altra nazione. Quest’idea del prof. Paul Rommer è stata votata quasi all’unanimità dal congresso onduregno in cui , ogni anno quasi 1 milione di persone partono , lasciando figli piccoli, donne, alla ricerca di un lavoro e del sogno americano  che tutti ce la possono fare.

Ho ascoltato, con i sottotitoli in italiano i 9 minuti del video di una lezione del prof ma per capire bene mi sono aiutato con un bel resoconto presente in rete sul sole 24 ore.

Riporto un breve pezzo e poi vi dò il link per chi vorrà leggerlo tutto.

Romer ha in mente un piano dettagliato: la charter city dovrà sorgere in una regione temperata per attrarre gli emigranti, essere sul mare per poter esportare i propri prodotti; probabilmente affiderà ad appaltatori privati esteri la costruzione e la gestione di strade, fognature, elettricità, banda larga, aeroporti, ospedali. Istituirà regole per salvaguardare igiene e salute pubblica, avrà leggi per proteggere la proprietà privata, una polizia integerrima in grado di farle rispettare, un sistema giudiziario snello ed efficiente, totale libertà di circolazione per beni e capitali, nessun dazio doganale, tasse basse sia per gli individui che per le società. Insomma l’Utopia capitalista.

Ecco il link…………..http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-02-12/piccola-hong-kong-ispanica-094313_PRN.shtml

About these ads

One thought on “La città perfetta? Nell’ Honduras !

  1. ..interessante!!!!
    ma dove scegliere il luogo su cui sorgerà tale sogno???
    Come progetto non sarebbe male…basta che ne restino fuori gli italiani…altrimenti tra appalti appaltini e subappalti, un macello di corruzione e bustarelle!!!
    ..La mia l’ho detta!!!
    Ciao bimbo….sempre in gamba , mi raccomando!!

I commenti sono chiusi.